Loretta Cappanera
  • Mediterraneo senza confini, 2018 carborundum con fondino di carta nautica del Mediterraneo mm 550x390

  • Anfora, 2016 carborundum mm 550x390

  • Mediterraneo senza confini, 2016 carborundum con fondino di carta nautica del Mediterraneo mm 550x390

Curriculum

Loretta Cappanera vive e lavora a Udine. All’inizio degli anni ‘90 la sua ricerca si volge verso la grafica, frequenta la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia e trova nel ‘Libro d’artista ‘ la forma espressiva più amata. Dal 1998, fino al 2008, è presente, come artista ospite, al corso annuale del Libro d’artista, collaborando con propri progetti. Nel 2002, con il poeta Andrea Zuccolo, fonda la Casa Editrice CappaZeta Edizioni con sede a Udine. Partecipa a numerose Rassegne di Libro d’artista, tiene mostre personali.
Sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private.

Poetica

Sono “artista di libro” vivo la mia dimensione artistica nel rapporto con la parola, con il segno, ma anche con il libro quale oggetto, che re-interpreto, progetto, costruisco.
Dal 2013, la mia attenzione è andata oltre la dimensione fisicamente riferibile al libro, si è trasformata in una dedica-riflessione al luogo del libro per eccellenza, la Biblioteca, quale strumento di conservazione e trasmissione della memoria.
Il protagonista delle mie opere è l’uomo, anzi l’umano che della sua esistenza lascia sempre tracce profonde e da sviluppare ancora.
La mia ricerca si è concentrata su frammenti di mondi scomparsi che stanno a fondamento della nostra civiltà, l’antica Grecia, il Mediterraneo.
Cerco di ricomporre le parti di un tessuto strappato, non a caso i materiali usati sono tele di canapa, cotone, lino, garza, velluto, lana che tingo, coloro con la ruggine, riparo, ricamo, rigenero, talora sovrapponendo, con tessiture di filo, altri tessuti.
Il primo incontro è con Anfore, Korai, Mappe, a queste seguiranno: Capitelli e Miti di Costellazioni.
L’Anfora, la cui forma legata alla funzione di contenitore, trasporto e conservazione, rende questo oggetto fittile, vaso femminile per eccellenza.
Le Korai, statue votive, dedicate alla dea Atena, simbolo di bellezza, fanciulle come libri viventi che trattengono la storia silenziosa che ha attraversato millenni.
Le Mappe, mappe di un territorio della mente e della memoria che ci rimanda alla culla mediterranea della civiltà da cui siamo venuti.

Share on Pinterest
There are no images.